Douglas Boston Mk.V del 13° Squadron della RAF

  29 Luglio 2019

Douglas Boston Mk.V - Kit Revell - SAcala 1/72

Douglas Boston Mk.V "Jacqueline Anne" (codice "P", serial BZ631) del 13° Squadron del 232° Wing della RAF, di base in Italia nel 1945.

Il 13° Squadron iniziò la Seconda Guerra Mondiale come uno squadrone da cooperazione aerea per l'esercito, equipaggiato con il Westland Lysander. Come tale fua presto spostato la Francia, per sostenere il BEF. Nel maggio del 1940 il concetto di cooperazione con l'esercito si rivelò obsoleto, e .gli Squadron di Lysander in Francia subirono perdite molto pesanti mentre cercavano di osservare le colonne corazzate tedesche mentre attraversavano la Francia e i Paesi Bassi. Lo Squadron fu rimpatriato in Gran Bretagna all'inizio del giugno 1940.

  

  

  

  

Conservò i suoi Lysander per un altro anno e il ruolo di cooperazione con l'esercito lo mantenne ancora per un anno, nel periodo in cui la Gran Bretagna fu minacciata di invasione. Quando la minaccia di invasione svanì nel 1941, lo Squadron fu riequipaggiato con i Bristol Blenheim. Con il Blenheim divenne una unità da bombardamento, pur mantenendo ancora la specifica di cooperazione con l'esercito. Fu proprio nell ruolo di cooperazione con l'esercito, che nell'agosto del 1942 prese parte al raid Dieppe, e fu anche uno degli Squadron impiegato nel bombardamento "dei mille bombardieri" del maggio 1942.

  

  

  

  

Alla fine, nel novembre del 1942, lo squadrone si trasferì in Nord Africa, per prendere parte all'operazione Torch. Seguì un breve periodo di intense incursioni diurne e notturne, prima che pesanti perdite costringessero a ridurre le le operazioni diurne con i Blenheim. All'indomani della vittoria degli Alleati in Tunisia, lo squadrone trascorse un breve periodo con compiti di protezione navale e antisommergibile, trasferendosi poi in Egitto per equipaggiarsi con il Baltimore.
 

  

  

  

Nel febbraio del 1944 lo squadrone iniziò a trasferirsi in Italia, iniziando le operazioni belliche con il Martin Baltimore il 1 ° aprile 1944. Prese parte agli attacchi mirati a distruggere alle vie di comunicazione e rifornimento italiane, per poi passare al ruolo di interdizione notturna, attaccando le unità di terra nemiche. Lo Squadron nell'ottobre del 1944passava sui Douglas Boston Mk.V prima e Mk.IV poi, con velivoli più prestanti dei Baltimore, soprattutto all'interdizione notturna. Con i Boston Mk.IV e V lo Squadron terminerà il conflitto con base ad Aviano (Udine).

  

  

  

  

Buon Modellismo a Tutti

Roberto Cimarosti "Cima"

Joomla SEF URLs by Artio
seoLinks

CERCA NEL SITO

TECNICHE E COLORI

RECENSIONE AEREI

RECENSIONE MEZZI CORAZZATI

STORIA

Visite:

Oggi:551
Questo Mese36957
Visite Totali2687946