Articoli filtrati per data: Dicembre 2022

Fiat CR-42 Falco - Kit Italeri - Scala 1/48

Fiat CR-42 Falco del Magg. Ferruccio Vosilla comandante del 18° Gruppo CT del 56° Stormo della R.A. di base a Torino-Mirafiori nel giugno del 1940.

Ferruccio Vosilla (Trieste, 1º novembre 1905 – Roma, 1975) è stato un militare e aviatore italiano, particolarmente distintosi nella guerra d'Etiopia, nella guerra civile spagnola, e nella seconda guerra mondiale.

  

  

  

  

Durante quest'ultimo conflitto fu comandante del 18º Gruppo Caccia Terrestre durante il suo impiego nella battaglia d'Inghilterra, e del 50º Stormo Assalto alla testa del quale partecipò alle battaglia di Bir Hacheim, alla riconquista di Tobruk e di Marsa Matruh e alla prima e seconda battaglia di El Alamein. Nel corso del servizio in Africa Settentrionale Italiana fu inventore di una manovra evasiva atta a permettere ai lenti Fiat C.R.42AS Falco di confrontarsi con i più veloci monoplani nemici. Dopo l'armistizio dell'8 settembre 1943 aderì alla Repubblica Sociale Italiana entrando nella Aeronautica Nazionale Repubblicana dove fu comandante della 2ª Zona Aerea Territoriale a Padova, e poi assunse la direzione del Servizio Informazioni Militari dell'A.N.R. Decorato con una Medaglia d'argento, una di bronzo e una Croce di guerra al valor militare, con la Croce al merito di guerra e con la Croce di Ferro di seconda classe tedesca.

  

  

  

  

  

Buon Modellismo a Tutti

Roberto Cimarosti "Cima"

IDF M60 Magach 6 - Kit ADF - Scala 1/35

Esercito Israeliano, in Libano nel 1982

l Magach (per esteso, Merkevet Giborey Chayil, "Carro degli eroi di guerra") è una versione potenziata dei carri armati statunitensi M48 Patton ed M60 Patton prodotta in Israele per IDF.
Le versioni Magach 1, 2, 3, 4 e 5 sono una versione migliorata degli M48, mentre le versioni Magach 6 e Magach 7 sono una versione migliorata degli M60. prodotta in Israele per IDF.
Gli israeliani avevano acquistato carri armati di seconda mano dalla Repubblica Federale Tedesca e più tardi dagli Stati Uniti nel corso degli anni sessanta e settanta. Nel corso della guerra dei sei giorni gli israeliani catturarono dozzine di carri armati giordani che vennero immessi in servizio in aggiunta ai 150 carri armati che l'esercito israeliano aveva già in servizio e che durante il conflitto erano nella loro configurazione originale americana.

  

  

Successivamente al 1967 vennero fatte molte modifiche per migliorare i carri al livello degli M48A3, sfociato nel progetto Magach 3. Le modifiche comprendevano la sostituzione del cannone originale da 90 mm con il cannone britannico L7 da 105 mm, un ribassamento del profilo della torretta e la sostituzione del motore a benzina con un motore diesel dalla potenza di 750 cavalli.
Durante la guerra del Kippur gli israeliani potevano contare su 540 carri tra M48A3 (armati di cannone da 105mm) ed M60A1, registrando pesanti perdite. Molti degli M-60 risultavano scarsamente protetti per le esigenze delle forze armate israeliane, specialmente se paragonati con i T-72 degli altri paesi. Dopo la guerra il primo passo fu quello di potenziare il cannone M68 da 105 mm sostituendolo con un L7 britannico ad alta pressione, che aumentò la potenza perforante totale. Il secondo passo fu quello di aumentare la corazzatura frontale e laterale, quasi triplicandola, affinché anche la bocca da fuoco da 115 mm del T-62 avesse difficoltà a perforarne i lati. Il terzo e ultimo passo fu una nuova torretta con nuovi sistemi di puntamento, derivati dal Merkava e da un nuovo design.

  

  

Con tutte queste migliorie i Magach potevano quindi affrontare i T-54/55 e i T-62 senza preoccupazioni e avere qualche chance in più nei confronti del T-72, anche se questo col suo cannone da 125 mm poteva perforarne i lati e il retro.
L'ultima versione, la 7C, è stata la più prodotta e utilizzata.
Il Magach non va confuso con il Sabra che è una versione migliorata del carro M60A1/A3, sviluppata per l'esportazione in Turchia. Il Sabra include miglioramenti simili al Magach 7, ma con la sostanziale differenza nell'armamento principale costituito da un cannone da 120 mm, lo stesso del Merkava 3.

Buon Modellismo

Moreno Gandini "Gandy"

Joomla SEF URLs by Artio
seoLinks

CERCA NEL SITO

TECNICHE E COLORI

RECENSIONE AEREI

RECENSIONE MEZZI CORAZZATI

STORIA

Visite:

Oggi:198
Questo Mese8145
Visite Totali3496534