Stampa questa pagina

M24 Chaffee dell'Esercito Italiano

  20 Gennaio 2021
Vota questo articolo
(4 Voti)

M24 Chaffee - Kit Tamiya - Scala 1/35

8° Reggimento "Lancieri di Montebello" durante il 1958

Il reggimento fu ricostituito il 1º gennaio 1950 a Roma, come Gruppo Squadroni "Lancieri di Montebello". Inizialmente posto alle dipendenze del 4º Corpo d'Armata Alpino, già nel 1º maggio 1951 fu rischierato a presidio della Capitale a Tor di Quinto, inquadrato nella brigata meccanizzata insieme ai "Granatieri di Sardegna", trasformato in 8º Reggimento Cavalleria "Lancieri di Montebello", per riassumere la denominazione tradizionale di Reggimento "Lancieri di Montebello" (8°) dal 4 novembre 1958.
Con la ristrutturazione dell'Esercito Italiano del 1975, che aboliva il livello reggimentale il 30 settembre il reggimento venne riarticolato in 8º Gruppo squadroni corazzato "Lancieri di Montebello" e dal 1º luglio 1979, persa la componente corazzata, ha assunto la fisionomia di gruppo squadroni meccanizzato. Nel 1978 ha partecipato insieme ad altri reparti dell'esercito nella ricerca di Aldo Moro rapito dalle brigate Rosse, supportando i carabinieri nei posti di blocco sulle strade a Roma.

  

  


Nel quadro del riordinamento della Forza Armata, con il ripristino del livello reggimentale, il 23 settembre 1992 il Reggimento vennee subito impiegato con le nuove blindo "Centauro" in Somalia nella missione "Ibis".
Dalla Missione in Somalia in poi, il reggimento ha preso parte a tutte le missioni estere cui ha partecipato l'Italia. In particolare, unità del reggimento furono coinvolte nella battaglia del pastificio del 2 luglio 1993, dove cadde il sottotenente Andrea Millevoi, decorato di medaglia d'oro al valor militare.
Successivamente il Reggimento partecipa alle operazioni di ordine pubblico in Patria.
Nel marzo 2004 è stato costituito il gruppo squadroni a cavallo che affianca il gruppo squadroni blindato rilevandone gli impegni di rappresentanza.

  

  

 Buon Modellismo a Tutti

Gianluca Pavanetto "Pava"

Joomla SEF URLs by Artio