Ilyushin Il-4T - Zvezda - 1/72

  26 Dicembre 2012

Ilyushin Il-4T - kit Zezda - scala 1/72

Mar Baltico - autunno 1943

Anche se a prima vista il kit sembra discreto, dopo un’attenta valutazione visiva sono giunto alla conclusione che questa stampata fa veramente rabbrividire…..!!!!!

Deciso comunque di far venir fuori un qualche cosa che sembri un bimotore da siluramento, mettiamo mano alla plasticaccia della stampata.

Parto con lo staccare i pezzi dallo sprue, e già qua mi rendo conto che mi sto inoltrando in un kit direi “ostico”. Iniziamo dagli interni….inesistenti. Quindi cerco di dare un po’ di forma al posto di pilotaggio, alla parte anteriore vetrata e alla postazione difensiva caudale. Già vedendo come andrà chiusa la carlinga, mi rendo conto che il posto di pilotaggio non potrà essere ricostruito come si deve. Purtroppo un virus al mio computer si è mangiato gran parte delle foto (e non solo di questo modello), quindi possiamo vedere ben poco degli interni e di come sono dovuto a taglia e cuci vari. Non parliamo poi delle profonde ed abbondanti stuccature in tutto il velivolo, dalla fusoliera alle ali, dai motori alle parti vetrate. Purtroppo le foto degli interni sono andate perdute a causa di un virus improvviso al mio pc.....tutte perse le foto fatte fino a qui....!!! Ma anciamo oltre....

Oscena la parte vetrata anteriore con la fusoliera. Una volta messa in sede c’erano un paio di millimetri di dislivello. Ho dovuto rimediare con dell’Evergreen e con dello stucco, pareggiando il dislivello con diverse passate di carta abrasiva e stucco. Un lavoraccio…!!!!

In oltre ho dovuto ripassare praticamente tutte le pannellature in quanto stampate malissimo. Quindi dopo stuccature e carteggia ture, ristuccature e ricarteggiature, ho dato una mano di primer della Tamiya. Nuovamente stuccature di correzione e carteggia ture….sembrava la storia infinita…!!!

Alla fine sono riuscito a giungere al giorno della colorazione vera e propria. Per questo modello ho scelto una colorazione a due tonalità (verde medio e nero) nella parte superiore ed il classico azzurro cielo nella parte inferiore dell’aereo.

Al termine di tutto, ho dato una bella mano di trasparente lucido della Gunze per la posa delle decal. Le decal sono molto molto limitate, nel senso che si può riprodurre solo un aereo e per giunta senza nessun numero individuale.

Solitamente i velivoli russi portavano un numero individuale in coda od in fusoliera (non sempre), e per tale motivo ho deciso di affidarmi ad un disegno trovato in internet di un “4 bianco” della Flotta del Baltico” (se non sbaglio, visto che a causa del solito virus ho perso le foto anche di quello e non riesco più a reperirlo). Comunque con una mascherina ho riprodotto il “4 bianco”, e quindi nuova mano di lucido Gunze per sigillare il tutto. Sono passato all’invecchiamento con lavaggi ad olio e spruzzatine di Smoke (sempre Gunze precisamente H95) sulla zona motori.

Sono quindi passato alla posa dei piccoli pezzi come il serbatoio centrale (dietro al siluro) attacchi per il siluro, antenne, cappottina anteriore del muso vetrato, quella superiore del posto difensivo ecc….

Quindi Gunze opaco per sigillare il tutto.

Buon Modellismo a tutti.....!

Joomla SEF URLs by Artio
seoLinks

CONDIVIDI

CERCA NEL SITO

TECNICHE E COLORI

RECENSIONE AEREI

RECENSIONE MEZZI CORAZZATI

STORIA

Visite:

Oggi:1978
Questo Mese54070
Visite Totali2276868