Fiat CR.42 Falco – Matchbox - 1/72

  20 Gennaio 2012

Storia

L'Italia il 10 giugno del 1940, quando entrò in guerra, aveva la prima linea caccia ancora equipaggiata con i biplani Fiat CR.42 Falco, uno degli ultimi biplani da caccia ancora operativi in Europa. Già sorpassati alla data della loro entrata in servizio (primo volo il 23 maggio 1938), la Regia Aeronautica decise di impiegarli come velivolo di prima linea in attesa degli sviluppi dei nuovi caccia monoplani in ritardo notevole rispetto ad altri Paesi, basti pensare ai Messerschmitt Bf.109, Hawker Hurricane, Supermarine Spitfire, Dewoitine D.520 ecc. Comunque ebbe un discreto successo anche all'estero, venduto a Belgio (24 aerei su 40 ordinati), Ungheria  (68 aerei) e Svezia (72 aerei). Verrà poi impiegato anche dalla Luftwaffe tedesca tra la fine del 1943 ed il 1944, chiamati CR.42LW. Con questo aereo i piloti italiani si fecero onore nei cieli europei ed africani, riuscendo a tenere testa (grazie alle doti dei nostri cacciatori) ai migliori caccia dell'epoca. La Regia Aeronautica aveva piloti eccellenti…erano le macchine in dotazioni che erano inadeguate a prendere parte a un conflitto…!!!

Recensione

Modello di vecchia fattura (anni '70) quindi molto povero di dettagli, pieno di sbavature e di imprecisioni. Prima di tutto abbiamo un cockpit inesistente, quindi tutto da auto costruire, poi abbiamo le ali inferiori sbagliate come misura e quindi le ho rifatte in resina con stampo di un CR.42 della Italerei.

Però sarò costretto ad abbandonare il progetto di inserimento delle ali auto costruite per problemi di inserimento delle ali (il gioco non vale la candela…!!!).La base del posto di pilotaggio lo ho realizzato in resina (stampo Italerei sempre), con pareti auto costruite in plasticard compreso seggiolino, poggiatesta e cruscotto. Ho recuperato una cloche e ho dato agli interni il classico colore verde (Tamiya XF-71), mettendo in risalto le tubature interne e dettagli vari. L'apparato motore ne complesso e' grazioso, quindi con un gioco di colori tra nero opaco e argento, ne e' risultato un buon motore.

Il cofano motore troppo liscio deve essere particolareggiato con le classiche bugne dei cilindri (fatte con della colla ciano posizionata a goccia con lo stuzzicadenti). Per il resto il montaggio e' molto semplice, tranne qualche correzione sul posizionamento delle ali inferiori. Con un po' di stucco si risolve tutto. La colorazione del modello e' avvenuta separatamente dall'ala superiore. Prima le parti inferiori con grigio azzurro chiaro 1 (Lifecolor UA113). La mimetica e' stata realizzata nei classici tre toni dei CR.42 Falco, quindi giallo mimetico 2 di fondo (Lifecolor UA080), poi macchie verde mimetico 2 (Lifecolor UA008) e marrone mimetico 21 (Lifecolor UA088).

Un bel problema lo ho riscontrato nel posizionamento dell'ala superiore al resto del velivolo (quindi fusoliera e ali inferiori). I montanti non combaciavano bene ed ho dovuto lavorare un bel po' perché il velivolo stesse in asse e i montanti rientrassero nelle loro sedi esatte. Dopo un bel po' di colla qua e la, togli e metti, togli e metti, sono riuscito nell'impresa. Ho rifinito poi le ali con l'aggiunta dei tiranti nei montanti esterni delle ali (con dello sprue tirato a caldo).

Il soggetto poi e' stato rifinito con una mano di lucido acrilico (Testor della Model Master), invecchiamenti e pannellature con nero opaco Testor. Nuovamente del lucido trasparente, quindi decals (quelle vecchie della Revell mantenutesi perfettamente) riferite ad un modello svedese, lo “41 bianco”, giunto in Svezia nella primavera del 1941. Complessivamente il modello non e' entusiasmante con molte imperfezioni , interni inesistenti, ali inferiori sottodimensionate, cofano motore imperfetto, scarichi motori indecenti ecc ecc… Se quelli che pensano che il modello Italerei non sia bello allora non hanno provato il “Vintage” di Revell e Matchbox, che comunque hanno la loro età (fine anni '60 il primo e ristampata anni '70 del secondo).

Joomla SEF URLs by Artio
seoLinks

SPONSOR

CONDIVIDI

CERCA NEL SITO

TECNICHE E COLORI

RECENSIONE AEREI

RECENSIONE MEZZI CORAZZATI

STORIA

Visite:

Oggi:543
Questo Mese43840
Visite Totali1571109