Messerschmitt Bf.110C-4/B - Russia 1941

  14 Aprile 2015

Messerschmitt Bf.110C-4/B – Kit Airfix – Scala 1/72

II./SchnellKamfGeschwader 210 – Russia autunno 1941

Discreto kit di “mamma” Airfix, riproducente la versione C-2 e C-4 del Messerschmitt Bf.110. Per l’occasione ho optato ler la versione da bombardamento del C-4, impiegato dalla Gruppe II del 210° Stormo da bombardamento veloce, impiegato in Russia nell’autunno del 1941.

  

  

  

  

Ho iniziato, come di consueto, dagli interni, i quali risultano piuttosto spogli, soprattutto per quanto concerne la paratie laterali del posto di pilotaggio. Quindi ho dovuto dettagliare a grosse linee le pareti con l’aggiunta di qualche pannello e tubature varie. Purtroppo il vetrino del kit è tutto un pezzo, quindi andrò a riprodurre il velivolo con il cockpit chiuso. Dopo aver detagliato gli interni, il tutto ha ricevuto una colorazione in RLM 02 con colori Gunze, quindi dettagliato i pannelli e passato un lavaggio su tutto l’interno. Poi ho ripreso un attimo i vari pannelli per lumeggiare il tutto. La fusoliera si chiude molto bene e non ha bisogno di stuccature. Stesso dicasi con le ali (anche se una risultava deformata ed ho dovuto riportarla in “sede” riscaldandola con l’asciuga capelli. I vani carrelli sono ben dettagliati, e nel complesso si molta tutto molto bene senza bisogno di stuccature. Sono state auto costruite le antenne sotto lungo la fusoliera, quindi sono passato alla colorazione del modello.

  

  

Il velivolo riceverà la classica colorazione in RLM 02/71 e 65; in oltre recava una fascia in fusoliera in Gelb RLM 04 (giallo) e alle estremità alari nella parte sotto delle stesse. Inizio dal giallo (prima con qualche mano di bianco e poi il giallo), quindi mascherato il tutto sono passato alla parte sotto del velivolo in RLM 65 (Gunze H67). Una volta mascherata anche la parte sotto, sono passato alla camo superiore, prima in RLM 02 (Gunze H70) e poi con lo RLM 71 (Gunze H309). Tutte le pannellature andranno quindi schiarite al loro interno.

  

  

Poi ho dato la classica colorazione invernale con del bianco, che in realtà corrispondeva ad una vernice lavabile 21. Questa viene data in buona parte della fusoliera, piani di coda e cofanature motori. Prima del bianco ho mascherato la croce in fusoliera, le svastiche nei piani di coda e la “S” identificativa del velivolo.

  

  

Al temine un paio di mani di lucido ed ho iniziato a fissare le decal. Queste purtroppo si sono rilevate molto grosse e soprattutto sul muso nel moneto in cui ho dovuto mettere la famosa “Vespa” ho dovuto usare grossi quantitativi di ammorbidente “Mr. Mark Softer”, che non hanno risolto totalmente il problema. Quindi consigliabile rifinire molto le decal e soprattutto i numerosi stencil per non dare il classico e fastidioso “silvering” attorno le decal.

  

  

Al termine di tutto nuovo passaggio con del trasparente lucido, lavaggi, trasparente opaco ed il gioco è fatto.

Nel complesso buono stampo di “mamma Airfix” che sta cercando di ripresentarsi sul mercato con soluzioni sempre più valide, soprattutto facendo un confronto di qualità/prezzo.

  

  

  

  

  

Buon Modellismo a Tutti.....

Cima

Joomla SEF URLs by Artio
seoLinks

CONDIVIDI

CERCA NEL SITO

TECNICHE E COLORI

RECENSIONE AEREI

RECENSIONE MEZZI CORAZZATI

STORIA

Visite:

Oggi:1878
Questo Mese53970
Visite Totali2276768