Messerschmitt Bf.109G-6 - JagdFliegerSchule

  03 Luglio 2015

Messerschmitt Bf.109G-6 - Kit Italeri - scala 1/72 

Jagfliegerschule di base a Pilsen nel maggio 1945

Il Bf.109G “Gustav” fu il velivolo di punta della serie “109” spinto a uno dei migliori motori dell’epoca, il DB.605 da 1475 cavalli. Fu la versione più prodotta in assoluto, con punte di oltre 1.000 macchine mensili nel 1944. Infinite combinazioni di kit di modifica furono applicati per ottenere i migliori risultati possibili con le macchine disponibili.

  

 

  

 

Come detto prima, il motore era il Daimler-Benz DB.605AM-12 da 1.475 CV (1.100 kW). Raggiungeva una velocità di 620 km/h (385 mph) a 6.900 metri (22.640 piedi) e 610 km/h a 4.000 metri (13.125 piedi). Poteva salire fino a 11.500 metri (37.895 piedi) e aveva un'autonomia di 600 km, che arrivava a 1.000 km con serbatoi sganciabili da 300 litri. Il peso a vuoto era di 2.700 kg. Il peso massimo al decollo saliva a 3.200 kg. Era armato con un cannone MK.108 da 30 mm o da un MG.151 da 20 mm, sparanti attraverso il mozzo dell'elica, e due mitragliatrici MG.131 da 13 mm montate sulla cappottatura motore e sincronizzate col movimento dell'elica. Alcuni modelli potevano montare anche due cannoncini da 20 o 30 millimetri sotto le ali. Fu il modello utilizzato dal maggior numero paesi. Fu adottato, infatti, dalle forze aeree di: Bulgaria, Croazia, Finlandia, Ungheria, Italia, Romania, Slovacchia, Spagna e Svizzera. Test di volo furono condotti con Bf.109 G-6 nel ruolo di caccia-notturno, ma le condizioni del tempo in inverno resero queste operazioni estremamente rischiose. Il Bf.109G-12 era un biposto da addestramento ricavato da precedenti modelli “G”.

  

 

Buon Modellismo a Tutti

Gianluca V.

Joomla SEF URLs by Artio
seoLinks

CONDIVIDI

FacebookTwitter

CERCA NEL SITO

TECNICHE E COLORI

RECENSIONE AEREI

RECENSIONE MEZZI CORAZZATI

STORIA

Visite:

Oggi:1368
Questo Mese75155
Visite Totali2391599