Iveco Fiat - Oto Melara Puma (4x4) - Trumpeter - 1/35

  10 Novembre 2012

Iveco Fiat - Oto Melara Puma (4x4) - kit Trumpeter - scala 1/35

Missione "Leonte" - Libano 2006

Il Puma è un veicolo trasporto truppe (APC) ruotato leggero pensato per il combattimento in operazioni a bassa intensità, per l'esplorazione tattica e l'uso da parte di reparti di cavalleria. Il Puma è prodotto in due versioni (4×4 e 6×6) con differenze nella trazione e nelle dimensioni, quindi anche nella capienza. Il Puma, prodotto dal "consorzio Iveco Fiat - Oto Melara", risponde ad un requisito specifico dell'Esercito Italiano.

Recensione

Finalmente è arrivato il Puma 4x4 made in Trumpeter cod 05525 che farà contenti molti di noi.
il modello a prima vista risulta ben realizzato con stampate pulite e prive di ritiri.
aprendo la scatola troviamo 8 stampate + 1 trasparente, scafo superiore e inferiore, 4 ruote in gomma (tipo centauro) 2 lastrine di fotoincisioni e un misero foglio decal che ci permette di riprodurre una versione bianca con insegne UN da ambientare in Libano e una versione tre toni nato priva d'insegne di reparto,
unica pecca il noiosissimo lavoro di tagliare e incollare ad uno ad uno tutti i circa 50 bulloni sul mezzo, perché non li abbiano già stampati sul guscio non mi è chiaro.

Le fotoincisioni sono in perfetto stile trumpeter (tipo centauro) e quindi rognose da piegare.

Ho iniziato a pitturarlo e volendo riprodurre la versione bianca presente in Libano la domanda è: come procedere? non avendo primer in casa ho dato una mano di fondo con un nato green (scelta sbagliatissima) poi ho evidenziato tutte le pannellature, gli spigoli e i numerosi bulloni con del nero e infine ho steso una leggera mano di bianco, morale ... la preombreggiatura non si nota per niente .

che fare allora non potendo schiarire il bianco ??? dalle numerose foto in mio possesso ho notato che la vernice bianca data hai mezzi devono averla comprata scaduta perché salta via ovunque e allora ho deciso di ricreare un mezzo particolarmente scrostato, quindi con un pennellino fine, un nato green della Vallejo e molta pazienza ho ricreato un'infinità di scrostature seguendo sempre come riferimento le foto che ho.
infine dopo qualche lavaggio leggero leggero e un pò di filtri con l'olio per smorzare la monotono del bianco il risultato ... non mi convince ancora.

ho quindi rimesso  mano all' aerografo per ricreare delle velature come suggeritomi sul forum con del colore mooolto diluito e il risultato finale è molto più accettabile.

Buon Modellismo a Tutti.

Joomla SEF URLs by Artio
seoLinks

SPONSOR

CONDIVIDI

CERCA NEL SITO

TECNICHE E COLORI

RECENSIONE AEREI

RECENSIONE MEZZI CORAZZATI

STORIA

Visite:

Oggi:1574
Questo Mese32722
Visite Totali1369655